Nat(ur)ale

Un Natale semplice, fatto di regali e ornamenti realizzati da me usando materiali naturali che ho raccolto nel bosco attorno a casa. Quest’anno è andata così. Ho creato usando materie prime a chilometro zero.
E mi sono divertita soprattutto con le ghirlande: ho assemblato diversi tipi di arbusti, sempreverdi e non, ed è stato molto interessante accostare tonalità e colori.
Ne sono scaturite di quelle semplici di arbusti marroni, arricchite semplicemente dalle lucine, di quelle con diversi toni di verde (verde acido, verde scuro, verde grigio) tutti rubati dagli innumerevoli sempreverdi che riempiono di colore i boschi e le strade, e di quelle più colorate, con bacche rosse, meline selvatiche o agrifoglio.

img_6558
img_6556
mix
mix3
img_6601
mix2

Devo dire che la più colorata è quella che mi ha regalato mia madre, naturalmente realizzata interamente da lei e che ho messo sulla porta del bagno. Il contrasto tra i colori accesi delle bacche e il grigio della porta è notevole. E ancora una volta abbiamo ribadito involontariamente un concetto: mentre lei ama i colori accesi, io, nonostante li ami molto, non riesco a creare niente con più di 3 o 4 colori, che siano illustrazioni o qualunque altro oggetto…

img_6604

Per un’amica, che non ama i rossi, ho aggiunto a rami di olmo, lillà e arbusti selvatici un tocco di verde blu spento, semi di vitalba e una pianta di sempervivum tagliata dai miei vasi. Lei potrà semplicemente ripiantarla una volta che la ghirlanda sarà appassita.

mix4


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>